Come scegliere un materasso in puro lattice naturale

Acquistare un materasso in lattice naturale al 100% non è semplice. Un materasso in puro lattice naturale è realizzato utilizzando soltanto materiali di origine vegetale, senza schiume sintetiche o altri prodotti chimici. Molte aziende li vendono, ma come è possibile scegliere il materasso in puro lattice naturale?

Caratteristiche del lattice

Prima di tutto, il lattice dà una sensazione nettamente diversa rispetto a tutti gli altri materiali. È altamente elastico, cedevole, ma allo stesso tempo risulta molto resistente e in grado di offrire supporto. Spinge verso l’alto, creando un effetto galleggiante, e distribuisce il peso lateralmente piuttosto che verso il basso, eliminando i punti di pressione in modo molto più efficace rispetto ad altri modelli.

Grazie a queste caratteristiche, il lattice risulta essere molto comodo e in grado di offrire un buon supporto. Inoltre rimane fresco e non emette odori sgradevoli.

Oggi sempre più persone sono preoccupate di comportarsi in modo eco-friendly e percepiscono il lattice come “verde“, pensando che sia realizzato utilizzando soltanto gomma naturale. Tuttavia, solo alcuni tipi di lattice sono realmente realizzati utilizzando la linfa raccolta dall’albero della gomma. Al contrario, la maggior parte è costituita da un derivato petrolchimico chiamato SBR-stirene butadiene.

Il lattice è popolare perché è visto come una alternativa più sana ai letti realizzati utilizzando materiali non naturali e potenzialmente tossici. Il lattice naturale (derivato dalla linfa dell’albero della gomma) è indicato per chi soffre di allergie e di asma, dal momento che è considerato ipoallergenico. Inoltre, possiede proprietà antimicrobiche e antibatteriche.

Il lattice naturale è anche resistente agli acari della polvere, che possono lasciare uova e feci nei materassi tradizionali. La combinazione di questi fattori ha fatto sì che i materassi in lattice naturale diventassero quelli a più rapida crescita nel settore.

I segreti dell’industria del lattice

Non tutti i materassi in lattice sono uguali. Uno dei segreti dell’industria dei materassi è che con “lattice” ci si riferisce a due tipi di sostanze molto diverse: il lattice naturale e il lattice sintetico. Mentre il lattice naturale si ottiene dalla linfa dell’albero della gomma, il lattice sintetico è realizzato attraverso un mix di sostanze chimiche.

La ragione per cui queste sostanze sono entrambe chiamate “lattice” è che il lattice sintetico è stato ideato per imitare le proprietà di quello naturale, ed è molto più economico da produrre. Tuttavia, anche se questi materiali sembrano simili, se li provate entrambi noterete una differenza sostanziale. Dal punto di vista della durata, il lattice sintetico dura molto meno e sviluppa solchi e affossamenti, a differenza del lattice naturale. Inoltre, esistono altri fattori che rendono il lattice naturale una superficie indicata sulla quale dormire.

Il “segreto” al quale ci riferiamo è che diversi produttori di materassi in lattice, o che inseriscono uno strato di lattice nei modelli di fascia superiore, spesso usano il termine “lattice naturale” in maniera errata, quando invece utilizzano un mix che unisce il lattice naturale con quello sintetico. Quest’ultimo non possiede le proprietà elastiche, gommose e di reazioni tipiche del lattice naturale. Di solito la combinazione prevede il 70% di lattice sintetico e soltanto il 30% di quello naturale. Il risultato è un materasso più rigido, più caldo e meno comodo.

Perciò, prima di acquistare, assicuratevi che il modello al quale siete interessati sia realizzato in puro lattice naturale, e non in una combinazione di lattice naturale e sintetico.

Vantaggi dei materassi in puro lattice naturale

Il lattice naturale al 100% è molto diverso dalle combinazioni che comprendono anche la sua versione sintetica, o dai materassi realizzati interamente in lattice sintetico. Il puro lattice è più reattivo ed elastico, ed è pertanto in grado di rispondere al peso del corpo nella maniera migliore. Inoltre, il puro lattice non si scalda e non accoglie gli acari della polvere grazie alle sue proprietà organiche. Infatti questo materiale si caratterizza per un pH basso, ed essendo più acido non permette a molti microrganismi di vivere bene in questo ambiente. Alcune ricerche indicano anche che il puro lattice emette un odore che non è percepibile all’olfatto umano, ma che risulta fastidioso per gli acari della polvere.

Le proprietà antiacaro rendono il lattice naturale indicato per le persone con ipersensibilità agli allergeni. Inoltre, questo materiale non viene colpito da muffe, batteri e funghi. Più elevata è la percentuale di lattice sintetico, minori saranno le proprietà repellenti nei confronti di questi microrganismi. Questo è uno dei motivi per i quali è importante assicurarsi di acquistare un materasso in puro lattice naturale.

Questo materiale riesce anche a sostenere bene il corpo, rendendo semplice rigirarsi durante la notte. In questo modo, se vi girate durante la notte, il vostro sonno non ne verrà disturbato. Le persone che dormono su un lato o che tendono a cambiare posizione durante la notte possono ottenere una migliore qualità del sonno dormendo su un materasso in puro lattice, dal momento che questo materiale supporta, distribuisce il peso correttamente e allevia i punti di pressione.

Nonostante questi vantaggi, la maggior parte dei produttori di materassi utilizza il lattice sintetico o una combinazione di lattice naturale e sintetico nei propri materassi. Per quale motivo? Anche se alcuni produttori sostengono che il lattice sintetico sia un po’ più resistente, il realtà l’unico vantaggio è rappresentato dal costo inferiore. Per i produttori è meno costoso utilizzare il lattice sintetico o una combinazione di lattice sintetico e naturale. Tuttavia, quando il materasso viene venduto al consumatore, in realtà non c’è una grande differenza di prezzo tra i materassi in puro lattice e gli altri modelli.

 

Come scegliere un materasso in puro lattice naturale

Se volete acquistare un materasso in lattice naturale, è preferibile conoscere alcune informazioni prima di parlare con il venditore. Una delle caratteristiche principali è la portanza, che rappresenta la misura della resistenza del materasso al peso. La maggior parte dei produttori utilizza un lattice ad alta portanza per gli strati inferiori del materasso, ed uno a minore portanza per gli strati superiori, che devono risultare più morbidi.

Molte persone sono preoccupate dalle allergie al lattice, ma il lattice naturale generalmente viene sottoposto a risciacqui con acqua potabile che rimuovono le proteine in polvere responsabili di queste reazioni. Assicuratevi che le aziende produttrici utilizzino lattice naturale che è stato sciacquato almeno due volte durante il processo di realizzazione.

La maggior parte dei produttori di materassi in lattice realizza anche cuscini in lattice naturale. Questi cuscini sono altamente flessibili e in grado di offrire supporto. Rappresentano quindi un’ottima alternativa ai cuscini convenzionali, dal momento che sono elastici e freschi rispetto ai modelli in memory foam o in un piume, che tendono a schiacciarsi.

Non fatevi ingannare dall’estetica e optate per un materasso semplice ma realizzato in puro lattice naturale.

Acquistate da un’azienda che offre un periodo di prova e la garanzia. Dal momento che esistono molti produttori tra i quali scegliere, la cosa migliore è quella di scegliere un prodotto coperto da rimborso nel caso in cui non dovesse rivelarsi giusto per voi. La maggior parte delle aziende offre un periodo di prova. Cercare un’azienda che vi offra un periodo di prova lungo e un rimborso quasi completo in caso di restituzione.

Fate molte domande per capire se state acquistando un prodotto in puro lattice naturale o in lattice sintetico.

WhatsApp chat